VERDELUNA  
    NATURASURVIVALITALIA  
SURVIVAL ITALIA    
home survival S U R V I V AL     FA PARTE DEL DOMINIO VERDELUNA.NET     VISITA ANCHE   "PORTALE MONTAGNA"     "FERRARA PORTALE"   "JU JITSU CSR FERRARA"    "VAB PROTEZIONE CIVILE"       
Fermarsi   Pensare   Programmare   Rifugio   Acqua   Fuoco   Non arrendersi  MAI!!!
 
sopravvivenza italia
ARGOMENTI
 
VOLONTà
FUOCO
ACQUA
KIT D'AVVENTURA
ORIENTARSI
RIFUGI
SEGNALARE
DISASTRI NATURALI
TRASFERIMENTI
CONDIZIONI METEO
   
   
   
 
SURVIVAL ITALIA SOPRAVVIVERE ITALIA SURVIVAL LUPO
  TRASFERIMENTI

MARCE DI TRASFERIMENTO

QUESTO ARGOMENTO RIGUARDA IL TRASFERIRSI DA UN LUOGO ALL'ALTRO NEL CASO LA SITUAZIONE SIA CRITICA. COME FARLO O SE ATTENDERE ALTRO MOMENTO.

IN CASO DI DISASTRO AEREO O SIETE STATI OBBLIGATI AD ABBANDONARE IL MEZZO DI TRASPORTO,NON SEMPRE E’ UTILE LASCIARE IL PUNTO DEL DISASTRO, I ROTTAMI INFATTI OFFRONO UN OTTIMO PUNTO DI INTERCETTAZIONE DA PARTE DEI SOCCORSI, OFFRE INOLTRE RIPARO E MATERIALE DA BRUCIARE E PER EFFETTUARE RELATIVE SEGNALAZIONI.

VALUTARE NON E’ SEMPLICE MA DI ESTREMA IMPORTANZA; CON I CONSIGLI, ANZI DIREI LOGICHE REGOLE, POTRETE AVERE QUALCHE POSSIBILITA’ IN PIU’ PER TORNARE A CASA SANI E SALVI.

SE SIETE SICURI CHE SIA STATA INVIATA, VIA RADIO O CON UN CELLULARE , UNA RICHIESTA D'AIUTO DOVETE RESTARE VICINO AI ROTTAMI DEL VEICOLO O AEREO E PREPARARVI AL PASSAGGIO DI UN VEVIVOLO DI SOCCORSO. PER PREPARAZIONE INTENDO CERCARE UN'AREA APERTA, SENZA ALBERI, DOVE POTRETE SCRIVERE " SOS" O "HELP" SE NON CONOSCETE I SEGNI CONVENZIONALI DEL CODICE TERRA ARIA. VI SEGNALO QUINDI ALCUNI SEGNI CHE POSSONO ESSERVI UTILI, DA SCRIVERE PER TERRA CON PIETRE,RAMI, CESPUGLI, DI UNA DECINA DI METRI IN LUNGHEZZA,AFFIANCATI: "I" FERITA GRAVE; "F" BISOGNO DI CIBO E ACQUA; "X" INCAPACE DI MUOVERMI. VERIFICATE ANCHE CHE UN'ELICOTTERO POSSA ATTERRARE, PULENDO L'AREA CHE AVETE BATTEZZATO O SPOSTANDOVI VICINO CERCANDO UN LUOGO VISIBILE ED ADATTO. AVETE DA PREPARARE ANCHE IL FUOCO, CON MOLTA LEGNA, DA TENERE ACCESO ED ALIMENTARE QUANDO PENSATE CHE QUALCUNO POSSA VEDERVI. POTETE BRUCIARE ANCHE DEL MATERIALE DEL VOSTRO MEZZO COME COPERTONI, OLIO, CARBURANTE CHE PROVOCA UN BEL FUMO SCURO VISIBILE SPECIALMENTE NEL DESERTO O SULLA NEVE.

 

SE PENSATE CHE NESSUNO POSSA FARE RICERCHE IN QUELLA ZONA, CHE IL LUOGO, NONOSTANTE LE SEGNALAZIONI, NON CONSENTA L’AVVICINAMENTO DEI SOCCORSI, CHE SAPPIATE DELLA VOSTRA POSIZIONE E SIETE A CONOSCENZA DI UN CENTRO ABITATO, CHE LE CONDIZIONI METEO LO PERMETTANO, CHE LO STATO PSICOFISICO SIA EFFICIENTE, CHE SI SIANO VISTI I SOCCORRITORI MA NON ESSENDO STATI VISTI SI TEME CHE ESSI NON TORNERANNO PIU’, SE AVETE IL NECESSARIO PER MUOVERVI, BE…ALLORA SARA' MEGLIO MUOVERSI!!!

SE SIETE DIVERSE PERSONE E’ MEGLIO MANDARE SOLO LE DUE PIU’ IN FORMA E PIU’ FORTI; VI LASCERANNO DETTO ANCHE LA DIREZIONE CHE SEGUIRANNO.

SE SIETE SOLO IN DUE, LASCIATE SUL LUOGO DELL’INCIDENTE UN MESSAGGIO CON SCRITTO IN QUANTI SIETE VIVI E LA DIREZIONE SEGUITA. PORTATE CON VOI TUTTO IL MATERIALE INDISPENSABILE CHE VI PUO’ SERVIRE PER LA SOPRAVVIVENZA. SE AVETE FERITI DOVETE LASCIARLI IN UN LUOGO SICURO, VICINO AL VEICOLO, OPPURE COSTRUITE LORO UN RIFUGIO E ACCENDETE UN FUOCO CON TUTTA LA LEGNA POSSIBILE DI SCORTA; PREDISPONETE QUINDI UN CAMPO DI ATTESA. SE SIETE IN 4 UNA PERSONA,LA PIU' LENTA E FRAGILE, DEVE RIMANERE COL FERITO, GLI ALTRI 2 ANDRANNO A CERCARE AIUTO. LASCIATE SEMPRE DETTO LA DIREZIONE CHE PENSATE DI SEGUIRE A CHI RIMANE AL CAMPO: SPESSO E' CAPITATO CHE HANNO TROVATO PRIMA I FERITI VICINO AI ROTTAMI, DELLE PERSONE CHE SONO ANDATI IN CERCA DI SOCCORSO.

MANTENETE UN PASSO COSTANTE E MODERATO; LA PRIMA SOSTA VA FATTA DOPO 20 MINUTI PER SISTEMARE LO ZAINO VISTO CHE VI SARETE SVESTITI PER IL CALDO POI RIPOSATE OGNI 45 MINUTI DI CAMMINO; NON BEVETE MAI DURANTE LA MARCIA, MA LAVATE SOLO IL VISO E LA NUCA, BEVETE SOLO QUANDO IL RITMO CARDIACO E’ RALLENTATO; SALIRE SUI PENDII PIU’ RIPIDI ZIGZAGANDO;

RISPARMIATE LE ENERGIE PER AGGIRARE GLI OSTACOLI ANZICHE’ AFFRONTARLI DIRETTAMENTE PER CUI SCEGLIETE ANCHE IL SENTIERO PIU’ COMODO PER PROSEGUIRE ANCHE SE E’ PIU’ LUNGO; NON CAMMINATE DI NOTTE CON NEVE, BUFERE E PIOGGIA; IMPARATE A PREPARARVI UN RIFUGIO BEN PRIMA CHE SCENDA LA NOTTE DIFATTI, MENTRE CAMMINATE, SE VEDETE UNA GROTTA O UN RIPARO CHE VI POSSA SEMBRARE VALIDO POTETE ANCHE FERMARVI PRIMA DI QUANDO AVETE PROGRAMMATO E MAGARI RIPARTITE LA MATTINA IN ANTICIPO.

SUI TRATTI DIFFICILE, SE SIETE IN DIVERSI, MANDATE AVANTI COLUI CHE HA PIU’ ESPERIENZA O IL PIU’ ANZIANO IN MODO CHE POSSA VALUTARE IL TERRENO CON UN BASTONE E SAPPIA SCEGLIERE I PUNTI GIUSTI PER IL PASSAGGIO; ATTENZIONE SEMPRE AI SERPENTI O VIPERE, FATE RUMORE COL BASTONE QUANDO CAMMINATE E LE FARETE SICURAMENTE SCAPPARE, NON BUTTATE LE MANI QUA’ E LA’,NON SDRAIATEVI MAI PER TERRA.

TENETE INFINE PRESENTE CHE CAMMINANDO IN UNA ZONA SENZA NESSUN PUNTO DI RIFERIMENTO COME NELLA NEBBIA, AL BUIO O NEL DESERTO, SI TENDE SEMPRE A DEVIARE VERSO DESTRA, IL MANCINO VERSO SINISTRA, FINO A COMPLETARE UN GRANDE CERCHIO.

L’AMBIENTE DELLA GIUNGLA E’ SENZA DUBBIO IL PIU’ INSIDIOSO E DIFFICILE DA AFFRONTARE MA, CON LA DOVUTA PREPARAZIONE ED ATTENZIONE, E’ L'AMBIENTE CHE  PUO’ DARE QUALCHE SPERANZA IN PIU’ PER RITORNARE A CASA: ACQUA,CIBO,RIPARO..

ESSO INFATTI CI OFFRE, E’ VERO, UN AMMASSO VEGETALE INTRIGATISSIMO CONTENENTE ANIMALI PERICOLOSI PER TUTTI I GUSTI E UN CLIMA PESANTISSIMO PER TASSO DI UMIDITA’, MA E’ ANCHE VERO CHE POSSIAMO TROVARE CON PIU’ FACILITA’ UN NASCONDIGLIO, CIBO E ACQUA.

QUI’ NON VI E’ CONFINE TRA ACQUA E TERRA, SI FORMANO GRANDI PALUDI E NELLA STAGIONE DELLE PIOGGE L’ACQUA STRARIPATA DAI FIUMI FA SPARIRE GRANDI FETTE DI FORESTA; DOBBIAMO ANCHE TENERE PRESENTE QUESTO FATTORE SE CI DOVESSIMO TROVARE NELLE VICINANZE DI CORSI D’ACQUA.

CERCHERO’ SINTETIZZANDO IL PIU’ POSSIBILE A DARVI I GIUSTI CONSIGLI IN MODO CHE VOI, SE DOVESTE TROVARVI IN TALI SITUAZIONI, VI RICORDIATE DI QUELLO CHE AVETE LETTO.

LA MARCIA

DOPO UN PRIMO IMPATTO CON QUESTA REALTA’ COSI’ SELVAGGIA E SMISURATA, DOBBIAMO REAGIRE CON GRANDE VOLONTA’ E FORZA POICHE LA SENSAZIONE DI SOLITUDINE E L’IMPRESSIONE DI TROVARSI IN MEZZO A MIGLIAIA DI OCCHI CHE TI GUARDANO PUO’ PROVOCARE IL PANICO. CON BUON SANGUE FREDDO I DISPERSI IN UNA GIUNGLA DEVONO CERCARE ASSOLUTAMENTE, COME OBBIETTIVO PRIMARIO, DI RAGGIUNGERE UN VILLAGGIO ANCHE PERCHE’ GLI SPAZI, ESSENDO MOLTO VASTI, RENDONO INUTILI I SEGNALI DI SOCCORSO CHE, COMUNQUE, TROVANDO UNO SPIAZZO TRA GLI ALBERI, CONVIENE TENTARE CON L’ACCENSIONE DI UN FUOCO.

NON CAMMINATE MAI SCALZI: PIUTTOSTO, SE NON AVETE PROPRIO NULLA CON CUI COSTRUIRLE (INDUMENTI, CORTECCIA DI ALBERI COME SUOLA E LEGATI CON LIANE PER ESEMPIO), STATE FERMI; SERPENTI, FORMICHE, SPINE SONO IN ABBONDANZA.

SI MARCIA SOLTANTO DI GIORNO EVITANDO ZONE DI PALUDE.

CERCATE POSSIBILI PASSAGGI, SENTIERI E SEGUITE IL PIU’ BATTUTO.

FERMATEVI CON TEMPO PER PREPARARE IL RIFUGIO DOVE PASSARE LA NOTTE E, SE SIETE IN DIVERSI, LASCIATE UN UOMO DI GUARDIA CON LE SPALLE COPERTE: DI NOTTE C’E’ PIU’ MOVIMENTO DI QUANTO CREDIATE.

I CORSI D’ACQUA SONO OTTIMI PERCORSI LUNGO I QUALI SI POSSONO INCONTRARE FACILMENTE PERSONE, PESCATORI, CAPANNE ECC…

SE AVETE LA POSSIBILITA’ TENTATE DI COSTRUIRE UNA ZATTERA CON ALBERI DI BAMBU’ E LEGNO LEGGERO LEGATI TRA LORO CON LIANE.

IL BIVACCO

CERCATE DI SCEGLIERE UNA ZONA SOPRAELEVATA, LASCIATE ASSOLUTAMENTE PERDERE I LETTI DEI FIUMI O AVVALLAMENTI, ATTENZIONE A CAVERNE E GROTTE, SPESSO HANNO GIA’ INQUILINI POCO COMODI, CONTROLLATE COMUNQUE BENE, SE DOVETE RIMANERE FERMI IN UN POSTO COSTRUITEVI IL RIFUGIO ASSICURANDOVI DI NON DOVER DORMIRE PER TERRA, E’ INFATTI MOLTO PERICOLOSO A CAUSA DI SERPENTI, RAGNI, FORMICHE ECC…

COSTRUITEVI UN AMACA LEGANDO A DUE ALBERI UN TELO CON DELLE LIANE.

UN SEMPLICE RIPARO PUO’ RISULTARE COMPLETAMENTE IMPERMEABILE CON MOLTI STRATI DI FOGLIE DI PALMA COME TETTO.

ACQUA

NELLE GIUNGLA L’ACQUA C’E’ IN ABBONDANZA, BISOGNA PERO’ RACCOGLIERE QUELLA NON STAGNANTE MA CORRENTE.

FATELA SEMPRE BOLLIRE E SE AVETE UN LIMONE SPREMETENE IL SUCCO.

MOLTE PIANTE ARRAMPICANTI CONTENGONO ACQUA: TAGLIATELE ALLA BASE E INCIDETE UN METRO A MONTE DEL TAGLIO ORIGINARIO, IN TAL MODO SI OTTERRA’ LO SGOCCIOLAMENTO D’ACQUA.

RACCOGLIETE SEMPRE L’ACQUA PIOVANA DALLE FOGLIE CON UNO STRACCIO E STRIZZATELO NELLA BORRACCIA.

CIBO

LA GIUNGLA OFFRE CIBO MA SERVE GENTE ESPERTA; SE SIETE APPENA SOPRAVVISUTI A UN ATTERRAGGIO DI FORTUNA…BE ALLORA NON E’ COSI’ SEMPLICE!

GUARDATEVI INTORNO: FRUTTI SELVATICI,LEGUMINOSE,GERMOGLI DI PALMA,NOCI DI COCCO,RADICI DI PIANTE RAMPICANTI,LARVE DI INSETTI,MIELE SELVATICO,BRUCHI PRIVI DI PELURIA,GRILLI,SERPENTI(TOGLIERE PELLE E INTESTINI,PIPPISTRELLI (VANNO CATURATI NELLE GROTTE). I FIUMI E AFFLUENTI OFFRONO SEMPRE PESCE; ARMATEVI CON LENZA,FRECCE,ARPIONE. TUTTO IL PESCE BIANCO,ANGUILLE; EVITATE I PESCI STRANI.

LA SELVA EQUATORIALE OFFRE TANTISSIMI ALIMENTI VEGETALI CHE SI TROVANO LUNGO LE SPIAGGE E SULLE RIVE DEI FIUMI COME BANANE,BACCHE,PAPAIA. LE GEMME DI BAMBU’ SONO UN OTTIMO CIBO:BASTA BOLLIRLE PER ELIMINARE L’AMARO. VEDI COMUNQUE CAPITOLO SPECIFICO.

IGIENE

IL PERICOLO PIU’ GRANDE PER CHI SI TROVA IN QUESTE ZONE SONO GLI INSETTI; ESSI INFATTI PORTANO MALATTIE COME MALARIA E FEBBRE GIALLA.

CONTRO LE ZANZARE E’ DIFFICILE DIFENDERSI. COSPARGERSI IL CORPO DI FOGLIE DI CIPOLLA O FANGO, ACCENDETE UN FUOCO DAVANTI AL VOSTRO RIFUGIO ALIMENTATO CON NIDI DI VESPE. INUTILE DIRE CHE SE DOVESTE AVERE UNA ZANZARIERA DOVETE USARLA.

ATTENZIONE A RAGNI,FORMICHE,SCORPIONI E CENTOPIEDI: SQUOTETE BENE GLI INDUMENTI PRIMA DI INDOSARLI. APPLICATE SULLE PUNTURE DEGLI INSETTI COMPRESSE DI FANGO MESCOLATO CON POLPA DI COCCO. ANCHE IL MIELE E’ OTTIMO PER DISINFETTARE FERITE; ANCHE LE SANGUISUGHE SONO AMBITI FREQUENTATORI DI QUESTE ZONE LE QUALI PER STACCARLE, USATE UN FIAMMIFERO E AVVICINATEVI ALLA TESTA O CON UN COLTELLO ANDATE SOTTO LA TESTA.

ANIMALI

SE VI TROVATE DI FRONTE UN’ANIMALE FEROCE NON SPAVENTATELO, MANTENETE LA CALMA, NON FATE MOVIMENTI BRUSCHI MA ALLONTANATEVI LENTAMENTE E CONTROLLATE SE C’E’ UN ALBERO COMODO PER SALIRCI.

 ATTRAVERSAMENTO DELLA PALUDE

SE DOVETE PROPRIO ATTRAVERSARLA E NON C'E' MANIERA DI AGGIRARLA, PREPARATEVI CON UN RAMO UNA LUNGA PERTICA DI CIRCA 2,5 PER SAGGIARE LA PROFONDITA'.

USATELA ANCHE COME BILANCIERE. SE CI SONO GROSSI RAMI O TRONCHI CORTI CHE GALLEGGIANO POTETE USARLI BENISSIMO COME APPOGGIO, DEL FONDO DI UNA PALUDE NON C'E' MOLTO DA FIDARSI.

 






 

SITI DEL DOMINIO 
 
 
Ferrara Portale 
 
 
 JJu Jitsu Ferrara 
 
 
VAB  protezione civile